televisione.ilcannocchiale.it TELEVISIONE | televisione.ilcannocchiale.it | Il Cannocchiale blog
.
Annunci online

TELEVISIONE..NO GRAZIE MEGLIO LA RETE ..leggere..commentare..scrivere
Sergio Rubini
post pubblicato in Diario, il 28 marzo 2008

 
ieri sera  sono andato al cinema ....a vedere il nuovo film di Rubini, decisione presa dopo aver  visto l'intervista di Rubini su repubblica tv  che e mi e'apparso alquanto sfiancato dal percorso promozionale a cui ha dovuto cedere il passo,nonostante forse non appartenga al suo modo di proporsi. Probabilmente "fare delle cose" nella solitudine del suo pensare appartiene molto di piu'al suo carattere.Il percorso promozionale si e'ben capito che e' parte solo del"dovere i farlo".
Mi e'sembrato di sentire nelle sue parole l'amareggiata sofferenza di qualche critica che pur ha ben metabolizzato.Gli occhi stanchi esprimevano come doverosa quella poltrona riempita solo all'ultimo istante,poco piacevolezza nelle sue risposte pur sempre attente e precise,racchiudevano forse velatamente tutta la noia delle "solite domande".
Non voglio fare commenti sulle performance degli attori che mi sono sembrati equilibrati e capaci,pur non conoscendone le doti televisive x cui sono noti al grande pubblico.
E'chiaro che Rubini attingendo ad un pubblico diverso dal suo"fedelissimo",un popolo di spettatori richiamato dalla scelta di protagonisti da "cassetto",che, certamente hanno aumentato il bacino di utenza,doveva attendersi qualche dissenso da fanatici "intergalisti",ma credo che sia stato comunque un percorso utile  e d'esperienza. Rubini e' gia' proiettato verso il prossimo lavoro che sembra gia'deciso,il buon risultato di pubblico sembra permettere la ricerca di un produttore coraggioso.. chissa'cosa ci attende..!.
Vorrei invece fare cenno al grande pregio di questa pellicola: la diagnostica centrata sul sistema che prende x mano e conduce alcuni artisti al successo.Ho vissuto personalmente in piccola parte questa storia e riconosco molte verità del raccontato. Certamente il mio percorso non puo'essere che simile a quello di Scamarcio,anche se con molta meno considerazione.Ritrovo grandi frustrazioni e passaggi forzati a cui in questo mondo non ci si può sottrarre.La frase che fa' cenno al grande coraggio che occorre x divenire artisti e'verissima, ci vuole il coraggio di calpestare tutto anche i propri ideali.Un plauso a Rubini che ha colto a pieno alcuni aspetti che appartengono solo al cuore di chi ne ha vissuto sulla pelle le conseguenze. Per tutti i non coinvolti personalmente,
comprendo come possa emergere qualche momento di stanca,ed e'vero che il maniacale perfezionismo di Rubini lascia forse qualche lacuna alla spontaneita' che un poco si fa sentire. Rubini  attore/regista e' una bella, recente scoperta, normalmente quando sono compiaciuto dal lavoro mi appresto a recuperarne tutta la filmografia.
Mi sono sempre chiesto quale deve essere la metodologia di scrittura  che
differenzia una scenaggiatura da film, da altro.
Sto scivendo una cosa su questo blog "ASFALTO D'ACCIAIO" la vedrei bene come sceneggiatura da films ma ...sono momentanemante  privo di stimoli x proseguirne la scrittura nonostante sappia  cosa scrivere....

sinossi


Adrian è un giovane scultore di provincia desideroso di affermare il suo talento nel mondo dell'arte. Fin dalla sua prima esposizione nella Capitale, la sua personalità balza agli occhi di Gloria, una giovane studiosa d'arte alla ricerca del "suo" artista. Ma un altro critico s'innamora del lavoro di Adrian: Lulli, un intellettuale di fama internazionale. Ma un'ombra minaccia l'ascesa del giovane: in occasione della presentazione della mostra che lo consacrerà definitivamente come artista, Gloria scopre che l'opera da lui presentata nasconde uno scandaloso segreto.



Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. cinema scrivere sergio rubini

permalink | inviato da televisione il 28/3/2008 alle 18:55 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
Sfoglia febbraio        aprile
calendario
rubriche
tag cloud
links
cerca