televisione.ilcannocchiale.it TELEVISIONE | televisione.ilcannocchiale.it | Il Cannocchiale blog
.
Annunci online

TELEVISIONE..NO GRAZIE MEGLIO LA RETE ..leggere..commentare..scrivere
Banchetti
post pubblicato in Diario, il 24 febbraio 2009
 



Ieri ho fatto un preventivo x un matrimonio a cui avevamo giurato di non
dare più seguito.
L'insistenza della figlia di amici ci ha corrotto ..solo trecento persone che
vogliono fare un pic-nic.."dice lei..!" su delle belle tovaglie quadrate...
stese su prato!
Naturalmente i parenti più anziani andranno sistemati attorno ad un tavolo.....!






Devo dire che sono rimasto  un poco interdetto da questa richiesta che mi fà rammentare "oggi" episodi che a suo tempo ci misero veramente alla prova:

Circa venti anni fà,appena acquisito il diploma da sommellier iniziai quasi x gioco a dedicarmi al catering ,come accade  in cose a cui uno si appassiona molto.
Tutto iniziò quasi x caso offrendomi come organizzatore di una festa x l'associazione fornai a cui sono iscritto e dove occorreva servire a buffet un primo ed un secondo, impegno che nessuno si voleva accolare essendo il badget alquanto risicato.
Da quel giorno è iniziata una lungo elenco di eventi, in abbinamento al mio primo lavoro a cui mi sono dedicato con passione, raccogliendo sfide rifiutate giustamente da chi la professione la vive come certezza.
Il mio era un impegno extra che si abbinava bene con il mio lavoro di fornaio pasticcere, non però senza enormi sacrifici dettati ,a volte, a che due giorni di lavoro consecutivo senza dormire.
Divenni così conosciuto x organizzare cose che nessuno voleva fare. Al contrario le difficoltà e l'mprovvisazione di organizzare una cosa che nessuno voleva farla mi stimolava enormemente.

Ricordo di un anno in cui contemporaneamete  riuscimmo a gestire con successo tre matrimoni nello stesso giorno all’incirca alla stessa ora e sotto un diluvio improvviso.
Non vi dico i drammi di smistamento del cibo sotto la pioggia battente.
Tutto il personale era di recupero tra amici e qualche conuscito professionista del servizio in tavola.
La certezza di un buon risultato era dovuta al fatto che qualunque cosa venisse proposta in tavola passava dalle mie mani che non lesinano mai la quantità.





Una volta a Brisighella allestimmo e cucinammo e in mezzo ad un campo di grano con 4 foconi, tagliatelle x 250 persone, poi al taglio della porchetta( che ricordo nel tirare fuori dal forno, mi  rovesciò addosso qualche litro di grasso fuso) volarono tra gli invitati, orecchie, zampetti e fette di cotenna ben tostata.
Come dimenticare poi quel campo di grano divenuto unico grande giacilio sotto le stelle, dopo lo svuotamento di numerose casse di birra.


















Unal'tra volta  la sposa organizzò la discesa al banchetto,anche questo nell'aia di una casa padronale a Modigliana, con un'antico carro trainato da magnifici buoi di razza romagnola dimendicando  di avvertire la cucina che vi erano ben quattro discese con spose fasulle...cioè uomini vestite da donna..io naturalmente ignaro gettando i ravioli al primo annuncio di "arrivano gli sposi"  servii una pasta dopo più di un'ora in condizioni veramente indegne..!

Ancora a Pergola nelle Marche ricordo che ospiti  anche  per la notte nella casa di amici che si sposavano, organizzammo il tutto in condizioni assolutamente proibitiva ..niente acqua..niente luce niente gas...con il banchetto arredato su di uno spiazzo dalla pendenza impossibile ogni sedia e tavolo erano puntellati e l'allestimento della cucina fu organizzato a fianco dell'abbeveratoio delle  bestie quasi dentro alla cantina dove si pestava il mosto...!

 





Sfoglia gennaio        marzo
calendario
rubriche
tag cloud
links
cerca